ELEZIONI REGIONALI: VIA ALLE GRANDI MANOVRE. Agitati tutti i fronti

Inserito in Ultime notizie

Il Giornale di Vicenza, venerdì 17 ottobre 2014 – REGIONE – Pagina 9

ELEZIONI REGIONALI: VIA ALLE GRANDI MANOVRE. Agitati tutti i fronti
Pd: sempre più Moretti, sempre meno primarie
 
di Cristina Giacomuzzo
 
Si alza l´asticella per candidarsi: 5 mila firme L´eurodeputata appare sempre più senza rivali Ma Rizzato, direzione: «Consultazioni obbligatorie»
  
Alessandra Moretti|Roger De Menech
 
Sempre più convergenza sull´eurodeputata, la vicentina Alessandra Moretti. Sempre meno spazio per le primarie. È il quadro che esce dalla riunione di segreteria del Pd regionale propedeutica alla direzione prevista per domani. Ma c´è chi prepara le barricate. È uno dei “veterani” del partito, il vicentino Claudio Rizzato: «Se Moretti vorrà candidarsi da presidente alle regionali, dovrà passare anche lei per le primarie».
E in effetti il segretario veneto, Roger De Menech, ieri ha coordinato i lavori proprio per creare le premesse perché queste possano svolgersi. «Abbiamo stabilito le linee programmatiche e le condizioni delle primarie con il cronoprogramma e il percorso logistico-operativo per effettuare questo voto di coalizione. Se poi, politicamente, non servirà farle non spetta a me dirlo». Lo conferma anche il suo vice, il consigliere regionale Piero Ruzzante: «La riunione è stata positiva e il fronte compatto. Stiamo lavorando con serietà perché la partita questa volta è diversa dalle altre: possiamo vincere. E l´obiettivo è la candidatura unitaria. Le primarie? Sempre sì, ovviamente».
E se di voto e di date delle primarie si deve parlare (l´ufficializzazione domani dopo la direzione), al momento sembra possibile uno slittamento rispetto quanto previsto inizialmente: 7 o 14 dicembre piuttosto che fine novembre. Anche sui criteri di candidabilità si punta a tenere alta l´asticella: 5 mila firme. Bisognerà poi vedere chi si metterà in corsa. Di auto- candidature ce ne sono state in questo periodo (i parlamentari Giorgio Santini, Simonetta Rubinato), ma sulla stampa. Si era fatto anche il nome di De Menech che ieri però frenava: «No, non correrò. Sono consapevole che esistono personalità più autorevoli e spendibili con l´elettorato». E quel nome è stato ufficializzato nei giorni scorsi con un comunicato dei “renziani” di Vicenza: «È Moretti». Potrebbe dunque essere lei l´unica a raccogliere le 5 mila firme per candidarsi? Forse. Se sarà la sola a farlo, le primarie non si faranno. Sarà direttamente sfida con il governatore uscente Zaia.