Torino, batosta Pd: grazie, Airaudo

Inserito in Ultime notizie

Torino, batosta Pd: grazie, Airaudo

Mentre a Roma la sconfitta era annunciata, nel capoluogo piemontese é più bruciante. Ovvio che il M5S non voglia modificare l'Italicum...

Airaudo (Fiom)

La sconfitta di Roma era annunciata ma non in quelle proporzioni, onore a Giachetti e auguri alla sindaca. Non e’ stato dunque un complotto a farla vincere ma certo la volontà di cambiare di una parte dell’elettorato e quella di dare un colpo a Renzi e al Pd di una parte dell’elettorato di destra che già aveva votato a suo tempo Alemanno.

La sconfitta di Torino é più bruciante perché Fassino ha ben amministrato però c’è da dire che sono più di trent’anni che i torinesi nelle varie elezioni (parlamento, Regione, Comune) hanno votato Fassino/Chiamparino, Chiamparino/Fassino. Mettiamoci anche Airaudo tra le solite figure note ai torinesi, quello che si candida a sindaco per far perdere il Pd, non per vincere lui (é altruista, verso i 5S)

Il sistema elettorale comunale è simile all’Italicum tranne che per la possibilità di apparentarsi al secondo turno, possibilità che l’Italicum esclude. Per questo i 5S non vogliono la modifica dell’Italicum come non la vuole Renzi. Se a ottobre vincono i no l’Italicum decade e si vota con un sistema proporzionale che impone larghe intese per governare. Con tanti saluti alla governabilità e all’alternarsi al governo di forze e programmi alternativi. Chi voleva creare una alternativa a sinistra al Pd e’ scomparso e ha lavorato per conto terzi. La Lega perde a Milano e Varese.

(ph: Roberto Monaldo / LaPresse 25-09-2012 Roma)

di Claudio Rizzato

da http://www.vvox.it/2016/06/20/torino-batosta-pd-grazie-airaudo/

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.