Località S. Vito di Bassano, Trenitalia: disservizi e danni alle case e alla salute degli abitanti!

Inserito in Interrogazioni

Indice articoli

Premesso che:

-          a partire dal 2008, con l’introduzione dei nuovi treni chiamati “Minuetto” sulla linea Bassano-Trento e Bassano-Venezia, i residenti a ridosso della via ferrata nelle zone dei comuni di San Vito, Pove, Solagna e Cassola stanno assistendo alla progressiva distruzione delle loro abitazioni;

-          le vibrazioni prodotte dai convogli, la manutenzione insufficiente, i cerchi delle ruote ovalizzati e le balestre delle sospensioni distrutte hanno infatti reso questi treni una minaccia per l’integrità fisica degli edifici;

-          a parte i danni materiali, come reso evidente dai segni delle fessurazioni sulle pareti delle case, bisogna poi tener conto di quelli psicologici di chi è costretto a subire in 20 ore il passaggio di ben 36 treni, di cui il primo alle cinque del mattino;

-          i residenti hanno più volte sollecitato un intervento da parte di Trenitalia senza però ottenere alcun risultato;

tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere Regionale
chiede all’Assessore alle Politiche della Mobilità e Infrastrutture

-          se non ritenga necessario far predisporre al più presto una perizia al fine di valutare lo stato delle abitazioni e l’agibilità quantificando i danni provocati e facendosi carico delle spese cui i cittadini andranno incontro;

-          come intende agire nei confronti di Trenitalia per ridurre i disagi e i danni patiti dai cittadini.